Le procedure di controllo per apparecchi di sollevamento materiali.

La manutenzione e i controlli delle attrezzature di sollevamento sono tra le attività più importanti per la sicurezza dei lavoratori.
Il controllo può essere giornaliero, frequente e periodico.

Ispezione giornaliera
Si tratta dell’ispezione visiva condotta giornalmente dal conduttore di gru o dall’imbracatore prima di iniziare le operazioni di sollevamento.

Ispezione frequente
È l’ispezione condotta sulla base della frequenza e della severità di utilizzo dell’attrezzatura e dell’ambiente di lavoro, entro intervalli di tempo non superiori a tre mesi.

Ispezione periodica
Ispezione condotta sulla base dell’ambiente di lavoro, della frequenza e della severità di utilizzo dell’attrezzatura.

Ci sono, poi, controlli che non sono eseguiti con periodicità o sono dettati da evenienze eccezionali: ispezione eccezionale e verifica speciale.
La verifica speciale deve essere eseguita dopo 20 anni dalla messa in servizio, che richiede per gru mobili e trasferibili l’effettuazione di un’indagine supplementare che, oltre alla vita residua dell’attrezzatura, individui anche eventuali vizi, difetti o anomalie prodottisi nel corso dell’utilizzo dell’attrezzatura.
Per quanto riguarda le modalità di esecuzione per i controlli previsti per gli apparecchi di sollevamento di tipo trasferibile ritenuti più critici e/o complessi, ci sono elementi ai quali deve prestarsi maggiore attenzione e strumenti e modi per effettuare dette ispezioni.

É responsabilità del datore di lavoro definire le misure necessarie a garantire il mantenimento di condizioni di sicurezza minime accettabili nell’uso delle attrezzature.
Il datore di lavoro, inoltre, dovrà ricorrere al supporto di un tecnico esperto o officine autorizzate, per acquisire tutti i parametri necessari a garantire un uso ed una manutenzione sicuri dell’attrezzatura, ad es. simboli e pittogrammi da apporre sulla macchina, valori delle coppie di serraggio degli elementi maggiormente critici, valori di taratura dei limitatori e delle principali valvole del circuito idraulico/pneumatico, i giochi ammissibili per ralle e meccanismi di rotazione, ecc.

Per quanto riguarda la “taratura delle valvole, nel caso in cui non risulti possibile reperire il compendio delle caratteristiche essenziali ed anche le officine autorizzate non riescano a definire un valore certo, si consiglia di procedere ad un abbattimento del 20% della portata nominale e con questa procedere alla corrispondente taratura delle valvole.

Hai bisogno di attrezzature per il sollevamento industriale?
Scegli Fap srl: www.fapsrl.net